"A me interessa il viaggio ma anche le sue diramazioni. A me interessano le sfaccettature e i dettagli. Sprofondare nell'arte suave per riemergere di una sostanza fresca, contaminata dalle opportunità del sentire "marziale". Questo è il mio personale viaggio verso la "nera", questo è il mio piccolo contributo alla comunità del Jiu Jitsu."

martedì 3 dicembre 2013

Nulla cambia...tutto ricomincia

Improvviso e in quel momento inaspettato, il riconoscimento come faixa preta mi ha investito come un trattore, seppur la traiettoria non era così sconosciuta.
Dunque, nulla cambia poiché tutto ricomincia: la passione non tentenna, le responsabilità è la stessa.

Il peso specifico è di certo più alto di una cintura di un colore appena sotto quella conquistata ma ho la consapevolezza di avere le capacità di sostenerla. Proprio come sosteniamo le nostre - sempre precarie - volontà.

venerdì 15 novembre 2013

Quella tentazione che prima o poi ci conquista

Gli anni passano ed alcuni di noi fanno tesoro di alcuni strumenti a cui possiamo far affidamento: l'osservazione, l'intuizione ed alcuni testi che testimoniano pensieri - spesso - molto più alti di quelli personali.
Gli anni passano e con essi si sviluppa ciò che noi chiamiamo esperienza, a cui, ad un tratto della vita, diamo un valore assoluto. Intendo dire che ognuno di noi stima la sua esperienza non come la propria, ma così valida da esser condivisa con l'intero genere umano.
Ogni mattina, con essa, ci facciamo le abluzioni: un'investitura di egocentrismo di tutto rispetto.
Non ci riscaldiamo con i primi raggi solari mattutini ma con la pioggia delle nostre parole.

domenica 10 novembre 2013

Ci sono...ancora

Zanshin
Secondi, minuti, ore, giorni, settimane e anni. Stagioni e con esse le emozioni, passano, s'intrecciano e si dispiegano nella memoria.
Il tatami ne accoglie e raccoglie molte di queste.
In attimi dove la mia mente è quieta, rivivo gli episodi salienti di questi anni e mi trovo ancora pronto a scommettere su me stesso contando però le molte ferite - fisiche ed emotive- che ho dovuto affrontare e a cui ho dovuto trovare la migliore soluzione.
E mi accorgo che è stato tutto formativo, utile, essenziale.

lunedì 15 ottobre 2012

Il fine dell'arte suave

la locandina
"The METAMORIS Show was Amazing!!!! No points ,no advantages no BS! Last fight of the Night Roger VS Buchecha , what a fight...." John Machado

Metamoris è stato un evento annunciato come il vero ritorno alle origini delle finalità del Jiu Jitsu: sottomettere l'avversario.
Sui social network ha avuto una risonanza mediatica davvero notevole e credo che la filosofia degli organizzatori abbia eccitato molti dei quali credono, come me, che il Jiu Jitsu sportivo stia divenendo troppo specializzato,troppo muscolare, acrobatico e contorto nella fase dell'assegnazione dei punteggi.

lunedì 10 settembre 2012

Il profumo del Brasile (#2)

con Marlon Queiroz presso la nostra accademia
Grazie anche al prezioso aiuto e viva partecipazione da parte di Luigi, ci stiamo preparando ad una proficua collaborazione/interazione tra accademie situate in Portogallo.
Il progetto si deve ancora ben definire, ma le basi, i nomi, i luoghi ed alcune idee sono state gettate.
Realizzarle ora è questione di determinazione ed una serie di...blitz ben organizzati in quella stupenda città che è Lisbona.

mercoledì 29 agosto 2012

Dal saluto allo stretching

In sostanza e senza fronzoli: sono contento.
Insegnare, comprensibile, non è affare semplice. Richiede energie, intenzioni, aggiustamenti ed una linea guida che spesso non è mai del tutto definita.

Ma è una esperienza salvifica, sotto molti punti di vista. Ha con se del mistico o, se vogliamo, strumento di crescita che non ha da invidiare ai molti strumenti che l'uomo ha fin d'ora sperimentato.

lunedì 27 agosto 2012

Nuovo blog, nuove energie

Il progetto Zanshin-Kai Jiu Jitsu è oramai una realtà.
Una realtà a cui sto dedicando sforzi e quindi energie.
Ma l'energia è un processo che trova carburante da un bacino a cui ogni singola persona può attingere.

mercoledì 8 agosto 2012

Posizione vs sottomissione


Ho catturato questo video nel quale il giovane e talentuoso Ryron della famiglia Gracie compete nella Rickson Gracie Cup.

E' un video che si spinge ad alcune osservazioni alcune delle quali dissacranti mentre altre complementari a quanto già abbiamo acquisito, o ci suggeriscono di acquisire, dalla nostra esperienza sul tatami.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...